Noodles Journal

Solo il mio modo di vedere le cose

Il Passato (Le Passé, Asghar Farhadi, 2013)

Non so se sia un caso o significhi qualcosa di più preciso ma due dei film più belli di quest’anno vengono entrambi da Cannes, entrambi francesi, entrambi hanno al loro centro un indimenticabile personaggio femminile, entrambi sono diretti da registi francesi “adottati” (anche se per Kechiche la questione è impropria visto che è cittadino d’oltralpe da quando aveva sei anni).
Mi manca ancora, purtroppo, Una Separazione (risolverò al più presto, promesso) ma quest’ultimo film di Farhadi mi fa smaniare per procurarmelo al più presto. Toccante ritratto femminile, meritatissimo il premio alla Bejo, ma straordinari anche Rahim, Mossaffa e Pauline Burlet.
Il Passato è una sorta di dramma da camera (si svolge quasi tutto nella casa di Marie) senza dimenticare la necessaria leggerezza della vita. Ed è insieme anche un sottile “giallo classico” nella sua veste più originale possibile. È un film di due ore che vorresti non finisse mai, per non staccarti dai personaggi.
Per dire, io Ahmad vorrei conoscerlo davvero.
Imperdibile, uno dei film dell’anno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: