Noodles Journal

Solo il mio modo di vedere le cose

The Cape (NBC, S01)

L’ultimo episodio è andato in onda on line un mese fa e benché l’avessi recuperato da allora, ancora non l’avevo visto. Mi sembrano questi, i due elementi (oggettivo e soggettivo) che mi portano ad avere ben poca voglia di scrivere di The Cape. Sulla carta un progetto interessante e i titoli di testa, con una bella rilettura del linguaggio-fumetto, lasciavano ben sperare. Il problema è che dopo quei titoli non c’è (quasi) nulla. Una storia potenzialmente interessante lanciata alle ortiche da personaggi bidimensionali, conflitti di cartapesta ribaditi e rimestati fino all’ossessione e senza alcuna variazione serviti da dialoghi spesso imbarazzanti, le maglie del graphic novel adoperate in modo tanto superficiale da risultare controproducenti dopo mezzo minuto e  uno spreco criminale di ottimi attori: David Lyons, Keith David – nel ruolo del mentore, che poteva essere interessante se avesse avuto più chiaroscuri e non avesse aperto ogni volta la bocca solo per raccontare aneddoti o ammonire Faraday per questo o quello, Summer Glau – che (eresia a dirsi) è proprio spenta in questo ruolo e non riesce neanche a rifulgere del suo essere portatrice naturale di “pucciness”. Persino James Frain (che questo blog ammira molto) riesce a fare molto col suo villain sdoppiato: troppo scontato, troppo derivativo. The Cape non stupisce mai, non ammalia, procede come un treno lento su un binario rettilineo. E in fondo la caduta degli ascolti ha confermato – per una volta (in negativo) – che la qualità paga.

Annunci

2 risposte a “The Cape (NBC, S01)

  1. Alessandra 22 aprile 2011 alle 18:53

    Aggiungiamoci anche l’enorme faccia di cazzo del protagonista eh? E’ la prima volta in vita mia che abbandono un telefilm che ho cominciato. Non è mai successo manco con le peggiori schifezze (vedasi Flash forward o Heroes). Stavolta ho dovuto farlo perché non ho veramente più tempo da perdere, ma anche perché già al secondo episodio non ce la facevo più.

  2. noodles 27 aprile 2011 alle 20:07

    hai fatto benissimo. è una cosa cui penso spesso: dovrei essere più elastico coi serial. spesso continuo a vedere delle gran merde solo perché… mi spiace abbandonarle, come se – una volta iniziate – dovessi per forza seguirle, per un curioso senso del dovere…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: