Noodles Journal

Solo il mio modo di vedere le cose

Rango (Gore Verbinski, 2011)

Dopo Wes Anderson, anche Gore Verbinski tenta di sfidare il “monopolio” dell’animazione detenuto soprattutto da Pixar e Dreamworks (e Sony) e il risultato è una bella sorpresa. Rango non ha nulla da invidiare a quei colossi, gioca con intelligenza, ironia e raffinatezza al metalinguismo, senza rendere mai la citazione fine a se stessa, come pura accentazione formale. Verbinski razzola l’intero pantheon del western, da quello classico allo speghetti western, dal disincanto di Peckinpah alle pietre tombali degli anni Novanta e Zero. E se non mancano gli omaggi diretti alla tradizione e ai suoi personaggi (e ai loro costumi, dai poncho ai cappelli – per non parlare dell’enorme e prolungato omaggio a Sergio Leone e la finisco qui se no rischio di scriverci su un intero post per cui rimando ai lidi di Loudvision), la vera forza del film sta nella complessa rappresentazione del West e del suo mito e nel punto di contatto di questa epica con l’avanzare inarrestabile della modernità che ne lambisce i confini polverosi da frontiera, minacciando di spazzarla via definitivamente. Ma il vero fascino di Rango sta nell’abilità con cui Verbinski si appropria delle formule del genere riproducendole nell’animazione con punti di vista, inquadrature, movimenti di macchina, montaggio che denunciano la loro diretta filiazione  e insieme rispolverano un piacere del racconto, dell’avventura, dell’ironia in un frullato che sa di originale modernità. Anche la storia assolutamente “tradizionale” del personaggio alla ricerca di sé, si trasforma in una riflessione (spesso cattiva e ironica) sull’attore e sulla necessità di “uscire dal personaggio” per trovare se stesso in un intreccio che prevede la solitudine, l’attraversamento del deserto, il ricongiungimento con l’Altro e la scoperta del rapporto con l’Altro sotto forma di finzione, per poi – dopo la caduta – ripercorrere quel cammino a stazione per realizzar(si) in piena sincerità.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: