Noodles Journal

Solo il mio modo di vedere le cose

The Walking Dead (AMC, S01).

Frank Darabont è una garanzia, uno dei pochi che è riuscito a trasporre King senza fare vaccate, perciò per The Walking Dead c’era grossa attesa, alimentata poi da un canale come la AMC che pare sfornare solo capolavori negli ultimi anni. Il confronto con il tema horror e con uno dei suoi mostri topici, lo zombie, non regge però come le altre opere. Vero che ci troviamo di fronte a una stagione a metà (appena sei episodi), partita con un pilot di un’ora – diretto da Darabont stesso – che fa ben sperare, ma poi il serial si perde un po’, decide coraggiosamente di concentrarsi sugli umani, sulle loro psicologie al limite di fronte a un’apocalisse mondiale, ma al tempo stesso svilisce troppo il tema horror. Gli zombie quasi ce li dimentichiamo. E allora che diavolo li abbiamo messi a fare in mezzo? Tanto valeva descrivere un mondo post-apocalittico senza i dead walkers (qualcosa come La strada di McCarthy). Le psicologie dei personaggi soffrono di una caratterizzazione mai veramente approfondita, fatto salvo qualcuno, tanto che – complice anche l’esiguo spazio temporale della stagione – quando un umano viene magnato dagli zombi ce ne frega un cacchio. Se a ciò aggiungete che l’ultimo episodio rompe totalmente con l’atmosfera e il ritmo degli altri e infila un nuovo personaggio e una serie di spiegoni inutili che gli tireresti budella in faccia agli sceneggiatori, le cose non migliorano.
Eppure restiamo fiduciosi, perché c’è del buono in questo serial, a cominciare dal convincente make up degli zombi. C’è in nuce una pletora d’argomenti scottanti per ora solo sfiorati, che potrebbero donare alla seconda stagione (già confermata) un dispiego molto interessante. Noi ci crediamo. E ci speriamo. E speriamo – buffo che sia un cagasotto come me a dirlo – che ci sia anche un po’ più di tensione: è vero che il tema zombiesco è più che sfruttato e che pure The Walking Dead non sfugge ad alcuni cliché, ma a me l’immagine dell’umanità ridotta all’osso, simbolicamente e concretamente è sembrato uno squarcio convincente. Se aboliamo qualche buonismo di troppo e procediamo decisi verso un po’ più di sana cazzimma, lo show entrerà in pieno rodaggio.p.s. Non avendo letto la graphic novel che gli da origine non saprei stilare paragoni. In fondo anche non necessari.

Annunci

8 risposte a “The Walking Dead (AMC, S01).

  1. UnoDiPassaggio 12 dicembre 2010 alle 3:18

    Ti sei dimenticato di dire che gli attori sono dei CANI mai visti.

  2. iosif 12 dicembre 2010 alle 15:26

    mollato alla terza puntata.

  3. UnoDiPassaggio 12 dicembre 2010 alle 16:20

    (Iosif, hai tutta la mia ammirazione nell'essere riuscito a non perdere ulteriore tempo)

  4. iosif 12 dicembre 2010 alle 20:04

    in questo ha dato una motivazione in più la fidanzata paurosa. mi sembrava di farla soffrire per niente.

  5. utente anonimo 13 dicembre 2010 alle 1:21

    al di la' delle scelte narrative a me e' sembrato soprattutto  che la curation del contenuto sia progressivamente venuta un po' meno. Come se stessero gia' raschiando il fondo del budget o corressero per colpa di deadline troppo strette.
    Ad ogni modo la serie e' stata un successo di ascolto quindi problemi di questo tipo per la prossima stagione non ce ne dovrebbero essere…possiamo aspettare fiduciosi (anche se da aspettare ce n'e' veramente per tanto)

    palbi

  6. utente anonimo 13 dicembre 2010 alle 11:50

    Rispetto al fumetto il serial prende tutt'altra direzione il nocciolo però è lo stesso, Kirkman è più interessato agli aspetti psicologici rispetto a quelli orrorifici, probabilmente qualsiasi evento in grado di scardinare le direttrici della società avrebbe funzionato altrettanto bene anche se la presenza degli zombi come elemento fantastico pone la storia in tutt'altra luce. E poi vuoi mettere quanto son più fighi gli zomb rispetto ad un'apocalissse qualsiasii! 🙂

    PS: Il season finale cmq è davvero terribile, totalmente inutile e pretestuosissimo, gli ultimi minuti poi, dalla bomba a mano tirata fuori a caso fino all'esplosione che non scalfisce i vetri delle macchine parcheggiate a due metri di distanza sono ingiocabili. Speriamo davvero si riprendano con la seconda stagione, il fumetto ha davvero parecchi spunti interessanti e un gran potenziale, spero non vada sprecato.

  7. NoodlesD 13 dicembre 2010 alle 12:11

    Ale55andra, speriamo bene. Se prende la china degli ultimi episodi prevedo – giusta – cancellazione.

    UdP, mi hai fatto ricordare una splendida frase della recensione di close to me su Serialmente: «La confessione di Jim  sconvolge soprattuto Lori la cui recitazione consiste unicamente nello sgranare più o meno gli occhi a seconda della situazione, e la cui caratterizzazione di personaggio – al di là di essere quella che ha tradito il marito – non va oltre l’indossare gli orecchini (brava, non bisogna mai lasciarsi andare alla trascuratezza)».
    http://www.serialmente.com/2010/11/22/the-walking-dead-1×04-vatos/

    iosif, la mia ragazza non ci ha pensato neanche lontamente a vederlo, per paura degli zombi, e mi sa che s'è risparmiata ore di inutile traversie.

    palbi, hai perfettamente ragione. ma se tanto mi da tanto, spero non continuino a raschiare pure alla prossima stagione…

    dissolvenza, non dico che gli zombi si devono mangiare uno a puntata, ma almeno coinvolgerli di più nel plot, farne sentire la presenza minacciosa o meno, ma darne comunque un senso. Così come ci vengono presentati – moglie del pilot a parte – sono davvero… senza vita (narrativa).

  8. ipitagorici 17 dicembre 2010 alle 23:35

    Le prime tre puntate sono state davvero molto belle, poi il livello è un po' sceso ma devo ammettere che sono rimasto soddisfatto.
    C'è una particolare cura cinematografica in molti aspetti, la fotografia soprattutto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: