Noodles Journal

Solo il mio modo di vedere le cose

The Killer Inside Me (id., Michael Winterbottom, 2010)

Dire che attendevo con ansia questo film è un eufemismo. Da quando lessi L’assassino che è in me e scoprii il mondo malato, noir, nichilista di Jim Thompson mi presi una tale sbornia letteraria che ancora dura. Ero dunque curioso di vederne l’adattamento cinematografico. Che tutto sommato mi è anche garbato, anche se non brilla proprio, non c’è stato l’accecamento, e oserei dire che il film sta quasi tutto sulla prova di Casey Affleck – mi riferisco ovviamente alla versione originale, in inglese – col suo mormorio smozzicato, con quel fraseggio impastato e ruminante. Gli altri personaggi, è vero, sono un po’ sbiaditi, e comunque la si voglia vedere resta una paraculaggine mostrare la violenza efferata di uno che piglia a pugni in faccia la Alba fino a sfigurarla per poi aver cura di celare, in ogni amplesso, il benché minimo millimetro di capezzolo. Delle due l’una. Si potrebbe obiettare che è una precisa scelta per rendere più sensuale l’immagine. Be’, se questa era la scelta, allora a Winterbottom la cosa non è riuscita.
Ma mi ritengo tutto sommato soddisfatto, a parte qualche confusione d’intreccio e qualche momento di stanca. Affleck è mostruosamente bravo.

Qui la mia disamina più approfondita sui lidi di Loudvision.

Annunci

4 risposte a “The Killer Inside Me (id., Michael Winterbottom, 2010)

  1. honeyboy 4 dicembre 2010 alle 10:22

    è da un po' di tempo che vorrei leggere l'assassino che è in me; DEVO, dunque? 
    (il film invece mi interessa meno, da quanto letto a ragione; Casey è la dimostrazione che non sempre gli Affleck vengon per nuocere 🙂 )

  2. utente anonimo 7 dicembre 2010 alle 0:54

    Cosa impossibile da non notare, con Jessica Alba che tra l'altro fa le peggio porcate ma sempre in biancheria intima, senza mostrare mai niente nemmeno per sbaglio. Credo però che qui più della scelta registica potè il nudity rider.

    Lorena

  3. Ale55andra 11 dicembre 2010 alle 17:03

    Alla fine l'ho visto anche io. Casey Affleck lo amo proprio.

  4. NoodlesD 11 dicembre 2010 alle 17:58

    honeyboy, DEVI assolutamente. consiglio soprattutto oltre all'assassino che è in me, l'atro grande capolavoro: Colpo di spugna.

    Lorena, appunto. a questo punto o fai la morigerata o ti mostri. le ipocrisie danno più fastidio di un – giusto e rispettoso – pudicismo.

    Ale, casey affleck è uno dei maggiori attori della sua generazione, senza dubbio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: