Noodles Journal

Solo il mio modo di vedere le cose

From Paris with Love (id., Pierre Morel, 2010)


Ma io mi domando e dico: come si fa a sbagliare un film così? Per una volta che vado al cinema e non voglio altro che godermi uno spettacolo fracassone con sparatorie, botti, esplosioni e inseguimenti ad alta velocità, arriva Pierre Morel e mi rovina (quasi) tutto. I difetti di From Paris with Love cioè non stanno nei dialoghi scemi o nei caratteri tracciati con l’Uniposca ma nel fatto che queste cose si frappongono troppo e per troppo tempo tra ciò che vogliamo vedere (o che almeno io volevo vedere): sparatorie, botti, esplosioni e inseguimenti ad alta velocità. Per dire, se il film fosse stato solo la sequenza dell’inseguimento automobilistico avrei esultato. Sì, cazzo, John Travolta pelato che si affaccia da un’Audi in corsa parlando al cellulare mentre punta un bazooka su una macchina. Datemi queste stronzate, ma datemene a valanga (come quell’altra genialata che fa sempre Travolta con il paniere bombarolo lanciato da un certo piano del palazzo su un’auto). Era tutto così semplice. Un trittico: Travolta-bazooka-auto.
E invece no. Morel ci mette circa mezz’ora a far estrarre le pistole. E allora avvicinati alla canna, infilatela in bocca come fosse una cannuccia e premi tu stesso il grilletto, guarda. Anche perché ogni volta poi che i personaggi parlano ci dobbiamo sorbire delle menate pseudo-romantiche che neanche Moccia (la coppia Meyers/Smutniak che non ci credi neanche per un attimo che sono innamorati) o Travolta che gigioneggia troppo (senza contare la pseudo citazione da Pulp fiction… bei tempi di una volta, eh, John?)*. E quando ci sono i botti – eccezion fatta per le due scene citate – la regia si rivela pure fiacca e monocorde… e allora!
Poi che mi complichi a fare la trama – peraltro facilmente intuibile – quando dovevi semplicemente seguire il flusso e premere il grilleto, santo cielo. Passo sopra a tutte le cazzate sui terroristi e via dicendo, ma a patto che sia solo un mcguffin per lasciarti sforacchiare un sacco di gente e fare capriole con le auto. Invece il regista fa l’errore di crederci troppo nell’intreccio e allora porta sotto la nostra osservazione ciò di cui non ci frega una mazza, e proprio perché vuole che noi guardiamo lì si fa scoprire con le brache calate. Peccato, davvero, ci speravo proprio che questo film fosse un’ora e mezzo di divertimento totale.
In più ci si mette il doppiaggio. Per tutto il film mi son domandato perché diamine la Smutniak si facesse doppiare – una chiavica – da un’altra visto che parla bene l’italiano… poi ho letto l’elenco dei doppiatori e ho fatto come Homer… D’oh! Magari fosse stato come pensavo io…

* lo dico da fan: ma che fine ha fatto il Travolta risorto di Pulp fiction, Get shorty, Face/Off? Possibile che le uniche cose buone del nuovo millennio siano Codice:Swordfish e Una canzone per Bobby Long? che è tutto dire…

Annunci

3 risposte a “From Paris with Love (id., Pierre Morel, 2010)

  1. NoodlesD 22 aprile 2010 alle 3:21

    http://cineb[..] From Paris with love Noodles [..]

  2. Ale55andra 22 aprile 2010 alle 12:39

    Se Codice Swordfish è tra le migliori…figuriamoci che schifezze immonde sono le peggiori. Una canzone per Bobby Long già è molto meglio. Comunque è vero Travolta sta sbracando di brutto…pure lo spot con la Hunziker dai!Sul film mi lasci delusa…perchè io mi aspettavo proprio quello che ti aspettavi tu e per questo volevo andare a vederlo. Se poi mi dici che ci vogliono mettere pure il contenuto e che questo, a parole povere, fa schifo…namo bene. Nulla toglie che, testarda e masochista come sono, quasi sicuramente me lo vedrò lo stesso.

  3. NoodlesD 23 aprile 2010 alle 18:02

    Be' poi fammi sapere che effetto ha fatto a te. Io ero proprio entrato con le migliori intenzioni… azzerando ogni input "cuRturale"… e pure così non mi ha convinto. Travolta ormai ci spero poco che risorga nuovamente… 😦

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: