Noodles Journal

Solo il mio modo di vedere le cose

Boris

Dai, dai, dai! Lo vedi che se vogliamo sappiamo tirare fuori anche noi italiani un serial divertente, originale, che non ha nulla da invidiare ai colossi americani? Magari le prime puntate risentono ancora un po’ dell’influenza d’oltreoceano (le parentesi mentali e i flashback à la Scrubs), ma anche allora comunque calati e rimasticati in un contesto prettamente italiano. Che vuol dire mettere in mostra questa troupe capitolina con un gusto per il bozzetto che affonda le sue radici nella più pura commedia all’italiana ma ricorda anche molto realisticamente gli assemblaggi umani veraci cdei set dei Fellini e dei Leone.
Boris se la prende intelligentemente con la fiction nostrana (da annali l’episodio diretto, letteralmente… dalla tazza del cesso!), rimesta nell’oscenità della bassa produzione televisiva ridendo del suo pressapochismo, attraverso quell’osservazione maligna tipica della nostra più alta tradizione, tirando fuori una serie di tormentoni divertentissimi (su tutti il mantra di René: Mamma mia, la monnezza che ho fatto!, smarmellare, l’interpretazione “alla cazzo di cane”, portare a casa i minuti…),. Tutto funziona perché rimanda a un’idea di regia solida, incalzante, con un chiaro marchio visivo alle spalle, sostenuta da un ritmo indiavolato come si addice a una commedia (surreale), che riesce a valorizzare a pieno attori che, a questo punto, ti viene il sospetto che sinora abbiano (ingiustamente) vegetato nella nostra tv. Prendiamo il caso di Tirabassi: ci ha sfiancato con quei personaggi di poliziotti/giudici tutti d’un pezzo, retorici fino alla noia… e poi trova qui la sua rivincita in due ospitate, con un cinematografaro dalla parlantina (e dalla filosofia) romanesca sporca, che ti fa letteralmente ammazzare dalle risate. O la Guzzanti, che si vede affidato un personaggio serioso, in contraddizione con tutte le sue (geniali) imitazioni, dimostrando di avere indubbie qualità interpretative. Ecco, magari a voler proprio fargli un po’ le pulci, il personaggio di Stanis è un po’ troppo caricato, un po’ troppo figurina stereotipata di “divo” vacuo e imbecille, ma si sopporta.
Anche perché, per chi vi scrive, su tutti troneggia René Ferretti. Signori, è nato un personaggio geniale! Un regista che ti fa sbudellare dalle risate ed è al contempo lavorato di rifinitura per offrirne una lettura tragicomica. Il gran merito ovviamente, senza nulla togliere agli abilissimi sceneggiatori, va all’arte di Francesco Pannofino, apprezzato doppiatore (e che il sottoscritto ancora ricorda in Notturno bus) che da vita qui a un burbero irresistibile, un “autore” disgustato dalla merda che fa ogni giorno ma che pure non può rinunciare alla pagnotta. C’è dietro una filosofia (e un’ironia) che è tutta di casa nostra, così anche nelle sue invenzioni visivamente più originali, Boris non diventa mai succube del mito d’oltreoceano, perché tiene ben saldi i suoi riflettori dentro l’humus della fauna (stralunata, caciarona, divertente) del nostro Paese.

E a chiudere, come ciliegina sulla torta, dei titoli di testa geniali, specie per la seconda stagione. Grazie anche agli Elii.

Annunci

4 risposte a “Boris

  1. testabislacca 14 febbraio 2009 alle 18:52

    Scusa, ma Boris è al cinema? Tanto vale che inizi a scaricarmi il primo. 🙂

  2. utente anonimo 16 febbraio 2009 alle 11:41

    Domandina,ina ina: “dove è possibile vederlo?”
    (io in tibù,vedo poche cose..)
    Grazie
    Franca

  3. utente anonimo 16 febbraio 2009 alle 11:43

    Ho lasciato una “e”di troppo, ops!
    Franca

  4. NoodlesD 16 febbraio 2009 alle 13:50

    testa, non è un film ma un serial, un telefilm, andato in onda su Fox.

    Franca, diciamo che te lo puoi… “procurare”. ^^ 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: