Noodles Journal

Solo il mio modo di vedere le cose

Durante le feste natalizie ho iniziato a dare lezioni di latino a un ragazzo di secondo liceo scientifico. No, vi rendete conto? Mi telefonò l’amico A., dicendomi che sua sorella faceva lezioni private di matematica a questo ragazzo e che la madre cercava anche chi lo aiutasse con la lingua dei Cesari. Le posso dare il tuo numero, mi dice A. In un momento di tronfio e gonfiatissimo ego gli dissi di sì, salvo farmi venire attacchi di panico dopo aver posato il telefono. Latino? Lezioni? Io??? E che ne so, io, di latino, che ci ho sempre litigato e non mi son mai deciso a ripeterlo e impararlo per bene, visto e considerato poi che amo molto in teoria la cultura romana? Quando andai a fare la prima lezione sembravo io quello sotto esame. Mi ricordai di quando andavo a scuola poco preparato col magone in corpo e la paura di essere smascherato. Quando mi presentò davanti le frasi, la versione quasi tremavo. Poi per fortuna mi accorsi che erano alle prime cose, erano arrivati appena alle infinitive e mancavano all’appello dello studio sia hic, heac, hoc che is, ea, id e gli altri pronomi/aggettivi dimostrativi. Magari ce la potevo fare? Potevo darla a bere?
E in effetti avreste dovuto vedermi come traducevo tranquillamente, come costruivo ad sensum senza problemi. Non sembravo neanche io, considerando pure che non tocco il latino da quasi due anni! Invece l’ho sfangata. L’ho spronato addirittura a usare alcuni “trucchi” che mi erano stati insegnati da alcune prof del liceo e dell’università, meravigliandomi ogni volta di come mi orientavo tra i periodi. Fortuna che è agli inizi, se non altro ri-studierò le cose insieme a lui, magari mi rinfresco con calma e magari riesco ad aiutarlo anche quando le cose saranno più complesse e ingloberanno più massicciamente la sintassi del periodo.
Per adesso, la sensazione di essere un ciarlatano, di essermi spacciato per ciò che non sono, è un po’ svanita, ma non significa che se ne sia andata del tutto. Potrebbe sempre tirarmi un brutto scherzo dall’angolo e farmi fare una figura… come quella di Moretti professore alla lavagna in Bianca. Ricordate?

Annunci

3 risposte a “

  1. Fedelma 10 gennaio 2009 alle 11:28

    Non dirlo a me che ho rimandato per secoli l’esame di letteratura latina perchè mi terrorizza il latino! Mi manca l’ultimo modulo, tutta traduzione. E devo laurearmi entro la sessione invernale. Fai te…
    Un abbraccio e in bocca al lupo!

    Fed

  2. utente anonimo 10 gennaio 2009 alle 22:00

    e non hai pietà tu di me…
    (o no?)

    philippwinter

  3. mafaldablue 12 gennaio 2009 alle 15:42

    ahaha ma è una nemesi divina!!! Finirà per piacerti, vedrai.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: