Noodles Journal

Solo il mio modo di vedere le cose

Happy Go Lucky (Mike Leigh, 2008)

Tutti dovremmo incontrare una come Poppy, un’ottusa ottimista dal carattere effervescente senza essere svampita, che combatte il negativo opponendogli ostinatamente il sorriso. Predilige la fiaba, nella lettura, non quella classica, ma il dickensianesimo (post)moderno del Mr Vertigo austeriano (figuriamoci se non cattura tutta la mia simpatia!). Se questa incrollabile solarità non scade mai nel ridicolo, è perché innanzittutto Leigh non dimentica il suo cinema precedente e non ha timore di mostrare anche il lato inquieto e inquietante della società, ma con ancor più coraggio lo sfida all’arma bianca dell’appagamento derivante dalle piccole vittorie quotidiane. Né avrebbe potuto fare tutto da solo, però. Happy Go Lucky è il classico film che regge il 50% della sua meraviglia sulle spalle dell’attrice protagonista, una rutilante Sally Hawkins in un’interpretazione rischiosissima, che viaggia sul filo di lana del ridicolo e invece comunica una simpatia contagiosa, grazie anche alla sceneggiatura che ha l’intelligenza di non lasciarla totalmente preda dei suoi sorrisi, offrendole l’arma affilatissima del pragmatismo e dell’acuta osservazione della realtà; Sally al momento giusto sa cogliere la sofferenza degli altri e intervenire con tempestività e risolutezza (il suo alunno). L’anno cinematografico sta per chiudersi, e lo fa col botto, regalandoci una delle sue commedie più belle.

Annunci

5 risposte a “Happy Go Lucky (Mike Leigh, 2008)

  1. parachimy 8 dicembre 2008 alle 20:10

    Una commedia molto molto amara, intelligente, che parla con forza del mondo in cui stiamo vivendo.

    Enorme Sally Hawkins

    Un saluto

    Chimy

  2. cinescopio 8 dicembre 2008 alle 21:36

    ho sentito parlare cosi bene di questo film, in settimana lo vedro e potro giudicarlo! ma anche solo leggendo le varie ecensioni mi viene allegria..
    ely

  3. AlDirektor 8 dicembre 2008 alle 22:25

    Dopo aver letto una recensione piuttosto positiva, eccone un’altra. E forse mi è stato consigliato davvero bene di iniziare a recuperare Leigh da questo film.

  4. latendarossa 9 dicembre 2008 alle 12:39

    Sìì volevo andare a vederlo questo week end. Se continuano a darlo ancora, domenica prossima vado a vederloo! Davvero bravo, Nood, bella recensione 🙂

  5. Cinemasema 15 dicembre 2008 alle 0:25

    Una commedia con i fiocchi. Sarà perché adoro Mike Leigh, sarà per la simpatia di Poppy, fatto sta che sono rimasto affascinato dal film. Notevole.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: