Noodles Journal

Solo il mio modo di vedere le cose

C’è questa mia cugina che frequenta il quinto ginnasio e sta sviluppando una crescente passione per la lettura. Le do dei consigli spesso, le ho regalato per il suo onomastico Lovely Bones perche se n’era parlato mesi fa e a lei era piaciuta la storia, diceva. Poi ieri mi dice che stanno facendo la biblioteca di classe e che ora sta leggendo Gli indifferenti e che ha già letto La casa in collina e le Novelle di Pirandello. Non vi dico il mio orgoglio dove è andato a finire. Dopo che mi ha illustrato la lista dei classici da cui scegliere per le prossime letture mi son complimentato con la professoressa per le scelte e le ho consigliato questi qua (lei sembrava concorde): La luna e i falò (così ha una visione più completa di Pavese), La coscienza di Zeno, Il giardino dei Finzi-Contini. Cerchiamo insomma di darle una buona panoramica del Novecento.
Così, a sottolineare questo magistero, ieri le ho regalato alcuni libri, che mi sono accorto avevo doppi: Il maestro e Margherita, L’urlo e il furore, L’amante di Lady Chatterley, La Storia e Furore. Augurandole, Buone letture.

Annunci

6 risposte a “

  1. latendarossa 7 ottobre 2008 alle 11:39

    Ottimi consigli, Nood: direi che le hai regalato dei libri imprescindibili!

  2. convallaria 8 ottobre 2008 alle 17:16

    Adorerei avere dei discepoli da istruire.. regali stupendi, i tuoi.

    Bravo Nood.

    🙂

  3. LadyKubrick 8 ottobre 2008 alle 18:37

    Quando sento che ci sono ancora ragazze che leggono e hanno passioni per ciò che, per me, nella vita vale averle, sono stupita, inorgoglita e commossa… complimenti alle insegnanti che “danno ancora qualcosa”e a te, il cugino che può consigliare un pò di tutto! bellissimi titoli, da Pavese a Moravia a Bulgakov. le consiglio anche la “storia” di elsa morante (con, ovvio, film annesso post-lettura, bella idea, no?) e il “deserto dei tartari” di buzzati, se si vuol iniziare dai classici…buona continuazione e crescita alla cugina allora!:-)

  4. agense 8 ottobre 2008 alle 20:29

    uuuhhh, ma ci sei! lo sai che sono tornata? oddio, non assidua come prima, ma insomma, ci provo… benritrovato! 🙂

    ps “Furore” mi erapiaciuto tantissimo, pensa che per non so quale scherzo della mente ci ripensavo proprio questa mattina mentre facevo colazione…

  5. utente anonimo 12 ottobre 2008 alle 8:27

    ciao, questa disquisizione mi piace parecchio, essendo io futura, si spera, insegnante di lettere. Quest’anno ho scoperto alcuni autori imprescindibili: Buzzati con il suo romanzo “un amore”, Desiati (giovanissimo autore del sud Italia, delle mie parti, Puglia) con “il paese delle spose infelici e neppure quando è notte”; poi Giorgio Caproni, anche se è per lo più poesia ma è di una leggerezza e profondità che fanno accapponire la pelle; e ovviamente Calvino per iniziare le Cosmicomiche sono uno spasso.

  6. NoodlesD 13 ottobre 2008 alle 14:05

    mia, se sarai futura prof con i nuovi editti della Gelmini certo non sei in una bella posizione (ottimi consigli anche i tuoi).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: