Noodles Journal

Solo il mio modo di vedere le cose

In Asia, Tiziano Terzani

[Kyoto, 15 gennaio 1965]
L’Occidente – diceva – è la cultura intesa come scienza, cioè come conoscenza del mondo attorno all’io, mentre l’io è solo strumento e luogo di pensiero; ne derivano le scienze della natura e dell’osservazione. L’Oriente invece – cioè l’India, perché secondo lui tutto venne da lì anche in Giappone attraverso la Cina e la Corea – vuol dire cultura in quanto ricerca dell’io pensante, il pensiero inteso come pensiero dell’io che pensa se stesso perché l’io non è parte del tutto, ma il tutto. Il distinguere è illusione; il tutto, l’assoluto, è verità. Cercare di distinguere è la via dell’errore. In queste due direzioni – dice lui – il mondo s’è mosso per secoli arrivando a questo pauroso abisso di oggi in cui da una parte c’è l’io che ha dimenticato se stesso nella conoscenza dell’attorno, anzi è diventato schiavo del conosciuto – la civiltà della macchina e la fine dell’umanesimo -; dall’altra parte c’è l’io che ha raggiunto profondità ricchissime e forme di cultura avanzate, ma che, avendo dimenticato la conoscenza dell’attorno, ora muore di fame e ancora di peste e di lebbra…
p. 13

[Rifugiati: ho deciso chi doveva vivere e chi morire. Alla frontiera cambogiana, 2 novembre 1979].
Si impara presto a scegliere chi può vivere e chi deve morire. Tornato alla mia radura, ho automaticamente preso il bambino accanto al padre morto e non quello ormai sconquassato dalla dissenteria, una ragazza che aveva ancora la forza di scacciarsi le mosche e non la sua vicina, forse la sorella, di cui sentivo il polso leggerissimo e i cui occhi non mi vedevano più. Sono andato avanti e indietro varie volte, però mi sentivo più il giustiziere di quelli che lasciavo che il salvatore di quelli che prendevo. Anche per quelli non avevo fatto abbastanza. La mia donna scheletrica è morta dopo due ore. Come fosse una cosa, l’ho presa e messa sulla pila dei morti che, nell’improvvisato ospedale lungo la strada, diventava sempre più alta. Nel groviglio di gambe e braccia non si riusciva più a contare quanti erano i cadaveri.
p. 51

Contro, a volte, un eccesso di antimodernismo da parte di Terzani, si legga anche la bella intervista a Giovannino Agnelli [pp. 366-377], in cui l’intelligenza di Tiziano lo porta comunque a riconoscere la validità e l’intelligenza del suo interlocutore.
Qui, una bella intervista a Terzani. (E ce ne son molte altre su youtube).

Annunci

4 risposte a “In Asia, Tiziano Terzani

  1. latendarossa 26 agosto 2008 alle 15:10

    Quello che dice Terzani su OCcidente e Oriente mi fa pensare a Hermann Keyserling, un filosofo tedesco che fondò nella Germania degli anni ’20 una comunità di meditazione e yoga, e che ad un certo punto decise di partire in viaggio per il mondo. Di lui qualche mese fa lessi il Diario di viaggio. Questo viaggio per lui era “la via più breve pensabile per giungere alla propria essenza”.
    Anche Keyserling paragona spesso gli atteggiamenti spirituali dell’uomo orientale con quelli dell’uomo occidentale, quest’ultimo sempre più tecnologizzato e schiavo della velocità.

  2. NoodlesD 27 agosto 2008 alle 15:05

    Grazie per la segnalazione, vedrò di darci un’occhiata. Il guaio è che pare che due comportamenti del tutto opposti comunque conducano a una “tragedia” comune, sebbene diversa. Quindi forse ci vorrebbe un misto delle due vie.

  3. Cinemasema 28 agosto 2008 alle 23:49

    Sembra un libro interessante basato sulla presenza o meno della “conoscenza dell’attorno”. L’argomento mi incuriosisce.

  4. Bellailee 3 settembre 2008 alle 10:27

    Meraviglioso Terzani e bellissimo “In Asia”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: