Noodles Journal

Solo il mio modo di vedere le cose

Gone baby gone, Ben Affleck

Le storie di Dennis Lehane nascono da un groviglio morale difficilmente districabile, in cui la struttura da detective story è il veicolo – perfetto – di uno scavo profondo nel pozzo più nero della coscienza comune. Dopo il capolavoro di Eastwood – uno dei film più belli degli ultimi dieci anni, per chi vi scrive – anche Affleck sceglie di portare al cinema un romanzo dello scrittore. E fa centro, e di quelli grossi. Al di là della mia personale passione per le storie nere dell’America e per il modo in cui gli autori – ebbene sì, parliamo di un nuovo autore – mettono in scena il marcio del loro Paese senza rinunciare al gusto dell’incalzo del genere, Gone baby gone è un film coraggioso senza facili risposte, che lascia l’amaro in bocca anche quando sembra che tutto sia risolto.
La regia di Affleck riflette nella messa in scena il cruccio morale della storia, lasciando sempre all’inquadratura il dovere di aprire uno squarcio tra le scelte dei protagonisti, di evitare il facile movimento unidirezionale. Costruisce così un film potentemente ambiguo impastando i personaggi e le svolte della trama con l’ingrediente principale del thriller: il susseguirsi di informazioni che negano (o deformano) quelle immediatamente precedenti, per giungere a una sconsolata visione dell’esistenza dove anche la scelta giusta è carica d’ombre, dove ogni decisione impone poi un impegno quotidiano perché le sue (giuste) premesse trovino un riscontro nella realtà.
Dulcis in fundo, come spesso accade per l’esordio detro la mdp di un attore, tutti gli attori rendono al massimo, evitando ogni calpestio di ruoli (e sì che vista i rapporti su cui si fonda la trama, il rischio era alto).
E Hollywood pare aver trovato in Lehane una nuova gallina dalle uova d’oro. (Sarà il caso di leggere qualcosa). Non che ci dispiaccia, specie quando scopriamo chi porterà sullo schermo un altro suo romanzo.

Annunci

12 risposte a “Gone baby gone, Ben Affleck

  1. Ale55andra 17 aprile 2008 alle 12:35

    D’accordissimo. Affleck si dimostra un autore. Bellissimo film.

  2. gbanks 17 aprile 2008 alle 15:30

    concordo in pieno.
    affleck grande sorpresa.

  3. Cinedelia 17 aprile 2008 alle 16:52

    Il film ancora non l’ho visto.
    Passavo per dirti che sei stato nominato!;)

  4. trinitysdc 17 aprile 2008 alle 21:56

    Visto ieri, mi ritengo una miracolata!
    Mi è piaciuto veramente molto, peccato perché un thriller del genere poteva essere spinto di +…

    ciao!

  5. Cinemasema 18 aprile 2008 alle 15:57

    Naturalmente non sono un miracolato. Qui bisogna soffrire.

  6. MissVengeance 18 aprile 2008 alle 16:48

    “specie quando scopriamo chi porterà sullo schermo un altro suo romanzo”

    ahpperò.

  7. AlessandroReder 18 aprile 2008 alle 18:05

    Aspettavo il ritorno di Ben Affleck dietro la telecamera da un mucchio di tempo. Non ci dimentichiamo che è cosceneggiatore di will hunting. comunque questa è la prova che ben è meglio come regista e narratore, mentre il mondo degli attori ha chiaramnete sbagliato fratello!

  8. Cinedelia 19 aprile 2008 alle 17:30

    Visto ieri.
    Forse Ben Affleck serve veramente a qualcosa…

  9. MrDAVIS 23 aprile 2008 alle 13:54

    L ho perso..cazzo!!!!!!!!!!!

  10. ipitagorici 23 aprile 2008 alle 14:36

    Purtroppo l’ho perso anch’io ma volevo vederlo.
    Aspetterò qualche mese mi sa…

    Bruno.

  11. t3nshi 25 aprile 2008 alle 11:37

    “è un film coraggioso senza facili risposte”

    Esattamente. Io sono ancora qui che mi chiedo cosa avrei fatto in quella situazione. Un ottimo esordio, non posso che essere d’accordo con te.

    Ciao,
    Lorenzo

  12. pickpocket83 25 aprile 2008 alle 14:42

    Se ne è parlato molto molto bene in giro…lo dovrò recuperare, somehow.

    Un saluto, a presto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: