Noodles Journal

Solo il mio modo di vedere le cose

Eh sì, rompendo questo lungo periodo di volontario isolazionismo con estremi da clausura monastica, ieri sì mi concessi agli amici, alla festa, all’uscita serale. Che poi quando torno, io (che vedete nella foto accanto) e il mio bolidino in compagnia di Cammela Consoli nello stereo, è un misto di insoddisfazione e mancanza ed esaltazione minima. E pensare che mentre andavo per poco uno stronzo con un furgone non mi mandava per aria sulla tangenziale, come cazzo guidano a Napoli non lo so! Mi ha tagliato letteralmente la strada invadendo la corsia e ho avuto l’impressione che lo facesse a posta, o forse ho visto troppe volte Duel.
Ma dicevamo, al ritorno provo sempre la sensazione di non aver fatto nulla, che poi in fondo ho detto le solite cose e che vorrei uscire qualche volta senza la mia compagnia.
Che mi rappresenta che ti metti a parlare di politica. Già com’è che siamo finiti a parlare di politica? Com’è finito che ci son finito io a parlarne, che non ne capisco? Che so solo che il Berlusca mi sta qua. E infatti fu quasi una unanime plateale recrudescenza della tavolata contro il Silvio.
Ma poi dico anche ma noo mi son divertito, eh sì, ci voleva.
E quindi? Sì non metterti sempre a pensare al futuro, goditi le cose quando succedono, direbbe il Saggio che vive dentro di me, ma quel Saggio ha una voce talmente flebile…
Intanto mi son pappato per la seconda volta INLAND EMPIRE, in vista del classificone, rivediamo un po’ di cinema. Follow the rabbits…
Intanto dopo vorrei fare un salto a vedere Viggo in sauna.

Annunci

9 risposte a “

  1. honeyboy 15 dicembre 2007 alle 15:30

    ha ha
    VIGGO IN SAUNA!!!!
    il film potrà piacerti o meno ma su una cosa puoi star sicuro, uscendo dalla sala ti metterai a gridare e urlare VIGGO MORTENSEN!
    che interpetazione, gesù!

  2. utente anonimo 16 dicembre 2007 alle 12:52

    piuttosto che rivedere inland empire vado dal dentista! 😉

    la reine

  3. NoodlesD 16 dicembre 2007 alle 16:00

    @honey, purtroppo non l’ho visto perché arrivai fuori al cine che il film era già iniziato da otto minuti, dico otto. E io su ste cose sono come Alvy Singer.

    @reine, in effetti guardare quel film da un po’ la sensazione di essere sdraiati sulla sedia del dentista…

  4. latendarossa 16 dicembre 2007 alle 22:32

    Attento agli scherzacci in sauna, Nood.
    Sai, la tua frase e che vorrei uscire qualche volta senza la mia compagnia mi ha fatto pensare che anche tu, qualche volta, non acceteresti di far parte di club che avesse fra i suoi soci uno come te (e come me).

  5. souffle 17 dicembre 2007 alle 7:32

    ma gli scherzi in sauna sono meravigliosi!
    Poi, Viggo in sauna… il calore che glielo rende un po’ più barzotto… l’asciugamano che cade al momento giusto.. YUM!
    Il piacere della sauna non è quello del vapore, ma quello dello sguardo…
    un abbraccio dolce noodles. 🙂

  6. NoodlesD 17 dicembre 2007 alle 18:42

    tenda, eh si geniale sia Groucho che Woody! Intendiamoci… ^^

    souffle, be’ lo “scherzetto” che fanno a Viggo non è dei migliori, a quanto ho capito, ancor prima di vederlo ^^
    grazie per essere passato, ricambio l’abbraccio 🙂

  7. MissBlum 18 dicembre 2007 alle 14:39

    Umh, secondo me è anche la compagnia che fa la differenza (e non intendo te…).

    Ciao!

  8. palmarola 28 dicembre 2007 alle 16:30

    INLAND EMPIRE è una “cagata pazzesca” (92 minuti di applausi)

  9. unonn 31 dicembre 2007 alle 18:55

    Sì, la compagnia è fondamentale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: