Noodles Journal

Solo il mio modo di vedere le cose

Ho iniziato ufficialmente a “lavorare” anche se trattasi di lavoro sui generis ma che se non altro c’entra con la mia laura: do lezioni private. A quanto mi pare di ricordare è la prima volta che fo un lavoro, nel senso retribuito. Per ora ho questa alunna di quarta elementare. Ieri ci si dilettava con angoli convessi, acuti, retti eccetera più un ripasso di termini anglofoni. In più ho tappezzato varie copisterie e la sala di mio zio che affitta per le feste (specialmente di bambini non so se mi spiego) alla ricerca di altri clienti.

Poi oggi sono andato pure dal profo e mi sembra assurdo il mio comportamento: ho fatto tanto per andarmene dall’università e oggi senza credere io stesso a ciò che mi usciva dalla bocca gettavo un po’ l’amo col prof per chiedere se potevo collaborare/aiutare in qualche modo. Lui è stato molto schietto e sincero: possibilità di dottorato niet, ma dice che mi tiene presente per fare pubblicazioni su riviste (che è quello che più mi interessa) e mi chiese se potevo andare lì a dare una mano con gli esami (cosa che mi piace meno, oggi son stato seduto un po’ accanto a lui mentre esaminava vari candidati e all’idea di assumere quella posizione.. mi vengono i brividi. Già così, da semplice spettatore – ma dall’altra parte della cattedra – mi sentivo come un pesce fuor d’acqua, non riuscivo neanche a guardare i candidati, figuriamoci all’idea di dover fare io delle domande cui magari il candidato non sa neanche rispondere e io dopo mi sento un verme!). Il profo però dice che parlerà con alcuni esperti del doppiaggio per promuovere la mia ricerca sul film di Leone; devo dire fu molto gentile, disse che la mia ricerca meritava appoggio. Vedremo.
Intanto già mi assegnò un piccolo lavoro: sbobinare una sua intervista. E dunque già il rapporto professionale assume una connotazione lugubramente fantozziana. Noodles e il mega professore galattico.

Annunci

9 risposte a “

  1. souffle 28 settembre 2007 alle 14:56

    un mio amico faceva da autista al prof, nel senso che doveva andare a prendere i colleghi del suddetto prof che venivano da fuori per convegni e conferenze.
    Eheh si comincia così…
    Comunque sono contento dei tuoi primi approcci con il mondo del lavoro.
    Non sai quanto (ti) cambia tutto questo.
    Ma è bello crescere. No? Visto che è inevitabile. ^^
    Un saluto.

  2. latendarossa 28 settembre 2007 alle 16:01

    Nood se posso permettermi ti suggerirei di battere questo ferro. Lo so che all’inizio ci si trova spaesati, è un po’ un trauma, prima ti trovavi dall’altra parte della cattedra, condividevi malumori e gioie con altri ragazzi, ora invece dovresti esaminarli, essere ‘imparziale’. Eppure ti assicuro che sarà un modo per apprendere e imparare davvero tante cose.

  3. NoodlesD 28 settembre 2007 alle 17:47

    @souffle, non c’è limite allo schavismo. Sì crescere è entrare inevitabilmente nel mondo del “guadagnare”.

    @tenda, sul fatto di imparare non discuto. anche dando ripetizioni a ragazzi (e a mio cugino in questi anni) ho notato come ripassando anche io certi argomenti mi chiarivo alcune cose e rinforzavo altre informazioni.

  4. SumireNoHasu 28 settembre 2007 alle 19:08

    Bravo socc te lo dissi già che hai fatto benissimo a iniziare (nonostante la paura di insegnare male 😀 ), poi piano piano qualcos’altro verrà..
    La sensazione di essere “dall’altro lato della cattedra” immagino sia strana.. non vorrei essere stata in te, di sicuro 😐

  5. danysil 28 settembre 2007 alle 21:09

    un grosso in bocca al lupo nud, lo meriti davvero!!:)

  6. MissBlum 29 settembre 2007 alle 19:26

    Poi i ragazzini delle elementari sono divertenti! Io con i miei mi faccio sempre un sacco di risate.

  7. unonn 29 settembre 2007 alle 20:17

    Hehehe! Ti sei informato se puoi diventare almeno “cultore della materia”?

  8. latendarossa 30 settembre 2007 alle 14:40

    Esatto…cultore della materia! Cultore della materia!
    In quanto tale, potrai organizzare dei cicli cinematografici per studenti.

    Ta-daaah.

    Il ciclo avrà inizio con la proiezione di…
    Rullino i tamburi, squillino le trombe.

    Di…

    La corazzata Potëmkin!!!

    Ovviamente in ginocchio sui ceci…

  9. NoodlesD 30 settembre 2007 alle 17:40

    soccc”, eh grazie neanche io vorrei essere in me allora LOL

    @dany, crepi!

    @miss, è vero. ma in realtà con tutti i regazzi che fanno doposcuola possono uscire perle incredibili ^^

    @unnon, cultore?

    @tenda, secondo me il mio profo preferirebbe un cinegiornale che mostri la storia d’Italia attraverso le immagini… Istituto Luce.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: