Noodles Journal

Solo il mio modo di vedere le cose

Gnocca che va gnocca che viene

Eravamo tutti mogi e tristosi per la dipartita di Ana Lucia ma ecco che la terza stagione ci riservava già il piacere di una nuova signorina molto caruccia, Juliet, tale Elizabeth Mitchell, nota a noi ERisti per la psicologa dell’Ospedale universitario di Chicago e per aver interpretato l’amante della Jolie in Gia. Insomma due precedenti incontri, tutte e due volte nelle vesti di donne gaie. Se era gaia pure sull’isola… la cosa diventava sospetta. E invece no (o dovremmo dire forse, su Lost non c’è mai niente di sicuro a proposito dei personaggi – certo il catfight cum manette con Kate nella giungla, sotto la pioggia battente è parecchio figo).
Insomma se ne andava una donna complessa, compromessa e ci viene un’altra pure complessa e moralmente compromessa, diversamente da Ana Lucia, ma il punto è più o meno lo stesso: cioè possibile che noi qua dobbiamo correre dietro sempre a delle stronze? Vabbè che su quell’isola pare sia stato eliminato il gene “donna normale e tranquilla”; mi sa che a parte Claire (almeno al momento) tutte le donne-gnocche dell’isola celano segreti.
Tra l’altro contro l’opinione di tanti Lostisti molto più di me devo dire che a me questa terza stagione piace molto più delle altre. La regola del tre forse? Le prime due danno a pensare, ti fanno chiedere se sia una bufala o una cosa geniale e la terza conferma l’una o l’altra? Ma forse il mio giudizio potrebbe essere inficiato dal fatto che mi sono sparato le prime 18 puntate quasi di fila, annullando dunque l’attesa che è anche una degli elementi che più mi spazientiscono per Lost. Mi viene sempre il dubbio se sarà poi interessante riguardare Lost (la revisione è uno dei piaceri del cinema e dei telefilm cult del sottoscritto, leggi X files e Twin Peaks). Ho sempre l’impressione che giocando molte delle sue carte proprio sulle incognite da risolvere, il telefilm isolano rischi poi di rendere meno interessante la revisione, quando cioè gli interrogativi su tizio e su caia, o sulla determinata situazione, sono già saturati e dunque sei lì, tu spettatore, che dici dai Desmond/Jack/Kate… o chi altro vai avanti che tanto la cosa non è come stai pensando è tal’altra cosa e via dicendo.
Vedremo, per ora ci godiamo la terza stagione con piacere. Grazie eMule.

Ma per tornare all’argomento filosofico che aveva aperto il post devo sottolineare che in questo periodo sto anche godendomi gli episodi di CSI che trasmette il berlusca e devo confessare che ho iniziato a guardare il telefilm della scientifica per motivi molto prosaici (o molto alti, a seconda di come si legge il contesto estetico): mi piaceva un sacco Catherine Willows, alias Marg Helgenberger; e ancora mi piace. L’altro dì parlandone a un’amica mi fa: «E per forza che ti piace, rappresenta a tutti gli effetti il tipo di donna che piace a te».
«Perché, io ho un tipo di donna che mi piace?».
«Ah boh, io so solo che ti piacciono spesso delle donne che somigliano a quel tipo».
«E sarebbe…?»
«Bionde o comunque con capelli chiari, pelle chiara, figura longilinea, più grandi te, dall’aria un po’ altera e raffinata ma al tempo stesso simpatiche e dolci. L’amica che ti ha presentato A risponde precisamente a questo identikit».
Mentre l’amica elencava mi è apparsa nella testa – a mo di rivelazione evangelica – l’immagine di Sharon Stone. «Devo dire che ora sono parecchio inquietato».
«Perché credevi di non avere un tipo di donna?».
«Soprattutto perché ci hai preso in tutto».
Io un appuntamento a Catherine Willows lo chiederei… (Si noti tra l’altro che più si va avanti con le stagioni di CSI più Cath diventa gnocca eh, secondo un’equazione inversamente proporzionale tra tempo e bellezza che vale anche per la mia zietta).
Prometto – almeno spero – che questo è l’ultimo post su Lost. Poi la finisco. Anche perché dovrei concentrarmi a ripetere e rileggere la mia tesi che dovrei discutere ai primi di giugno. Ma possibile che mi rompo i coglioni di leggere cose che ho scritto io su quello che per me è il film dei film? La mia teoria sull’università prende campo: ha l’altissimo potere di distruggere ogni interesse culturale.

Annunci

21 risposte a “Gnocca che va gnocca che viene

  1. UnoDiPassaggio 5 maggio 2007 alle 14:27

    Ecco dove diavolo avevo già visto l’attrice che interpreta Juliet (che è la cosa migliore della terza serie, secondo me)…

  2. EsterMoidil 5 maggio 2007 alle 15:29

    Ok, guardiamo gli stessi telefilm, ma a quanto pare abbiamo gusti opposti… Ho passato tutto la giornata di ieri, dopo aver guardato l’episodio 3×19, a inventare qualche nuova tortura da suggerire per sopprimere Juliet. E spero che Catherine prima o poi scopra che la sua vera vocazione è quella di fare la spogliarellista professional e si tolga dai piedi. Ma è solo questione di punti di vista…

  3. utente anonimo 6 maggio 2007 alle 5:58

    aaaaaaaaaaaaaaaaah… ma tu non eri quello che lo guardava su Rai2? o_O
    Mo’ ti puoi rileggere il mio post scazzato con cognizione di causa visto che non ha nulla da spoilerarti… magari visto che la stagione ti piace decisamente puoi illuminarmi su quello che mi sfugge…
    Comunque sia in Lost le donne sembrano dover essere irreparabilmente stronze… dopo aver visto la 3×19 comunque la regina resta quella zoccola di Kate, che ormai e’ seconda solo a Locke nella mia hatelist.
    Misato-san

  4. Ale55andra 6 maggio 2007 alle 9:44

    Ahahhaha, Kate deve morire stuprata dall’orso polare e Jack in pasto agli squali…Juliet mi piace abbastanza ma Ana Lucia era cessa dai!

  5. latendarossa 6 maggio 2007 alle 11:33

    Scusa caro Nood ma se ti devi laureà ai primi di giuno (intanto in bocca al lupo eh) e immagino che la tesi tu l’abbia già finita e consegnata…fossi in te la metterei da parte. Che senso ha? Anzi, ti suggerirei – scus se mi permetto di farlo – di occupare il tempo dell’attesa facendo altro. La tesi la riprenderai al massimo uno o due giorni prima della discussione. E niente “discorsi” ma solo una scaletta flessibile.
    Purtroppo non guardando ‘Lost’ non posso esprimere pareri in merito ma sulla gnocca sottoscrivo – sempre.

  6. NoodlesD 6 maggio 2007 alle 12:41

    @Uno, la migliore senza dubbio!

    @Ester, be’ Cath come spogliarellista mica sarebbe male eh ^^

    @misato, a me kate non è mai piaciuta molto quindi il “nostro rapporto” non ha mai subito molti cambiamenti. Non mi sta proprio antipatica ma neanche mi esalta. Locke sta diventando un Kurtz de noantri.

    @Ale, io continuo a insistere: la Rodriguez non è una gnocca stratosferica ma è di quelle tizie che attirano troppo c’è poco da fare.

    @tenda, dici? cavolo sarei tentato sai? mi rompo talmente, anche perché è ancora “lontana” la data…

  7. heartshapedbox86 6 maggio 2007 alle 14:32

    Sharon Stone, Madonna.. mi sa che l’amica c’ha azzeccato proprio in pieno!
    E che dire.. passavo di qui per un saluto ed ecco che scopro che ti laurei a giungo.. quasi quasi mi commuovo! 😛 In bocca al lupo, Antoine!
    Un bacio,
    Ros*

    P.S. Non per fare la rompi scatole, ma secondo me dovresti cancellare le Daily Notes che sminchiano il template e spostano in basso i post!

  8. heartshapedbox86 6 maggio 2007 alle 14:33

    E scopro anche che stai leggendo Norwegian Wood di Murakami.. poi mi dici che ne pensi!
    Ancora un saluto.. 🙂

  9. MissBlum 6 maggio 2007 alle 20:01

    Io anche consiglio l’accantonamento della tesi. Anche perchè non puoi non saperla, l’hai scritta tu! e poi, diciamocelo, la discussione è una farsa. Io tra la consegna e il giorno della laurea me ne ero andata al mare, per esempio, visto che ci tenevo a fare le foto abbronzata! 🙂

  10. latendarossa 6 maggio 2007 alle 21:52

    Ma MissBlum si sarà abbronzata con la benda sull’occhio? *__*

  11. latendarossa 6 maggio 2007 alle 21:53

    Nood io direi di sì. Che senso ha – secondo me, eh – star lì tutti i giorni a rimuginare? Oramai il latte è versato. Dai, rilassati 🙂

  12. NoodlesD 7 maggio 2007 alle 1:03

    @ros che bello ritrovarti in zona, ultimamente sembravi sparita da ogni dove! Ti farò sapere di sicuro su Murakami, così colgo l’occasione di parlari LOL

    @miss e tenda, no aspettate qua si sta facendo confusione: concetto di tensione/ansia sono del tutto avulsi dal sottoscritto. E’ solo che mi rompo proprio i cosiddetti di studiare. E siccome so che – come la miss – alla fine, poco prima degli esami la voglia mi viene anche meno e studio quasi niente ecco perciòdunque che dovrei anticiparmi un po’ ora 😀

  13. gaspad 7 maggio 2007 alle 10:02

    NoodlesD, hai fatto le mie stesse scelte….Prima io criticavo chi anticipava i tempi..mi godevo l’attesa settimanale…ma dopo l’ultima della seconda serie di LOST anche io ho deciso di avere la mia dose giornaliera( a volte doppia) di puntate inedite sottotitolate in italiano…vabbe’ l’attesa settimanale ma adesso fino al 2008 mi pare troppo….

  14. NoodlesD 7 maggio 2007 alle 19:03

    eh già, gaspad, sarà una luuunga astinenza!

  15. sarathehutt 9 maggio 2007 alle 11:53

    A proposito della tesi, ricordati di postare la foto del vestito!

  16. mafaldablue 14 maggio 2007 alle 21:17

    anche a me piace da morire la terza serie!! Ed ho esultato quando ho saputo che ci sarà una quarta e una quinta stagione. Fine prevista per il 2010. Per me può finire pure nel 2020. Però devodire che l’ultima puntata, the man behind the curtain mi è piaciuta meno. Che se scivola sul paranormale mi incavolo. E se muore Locke pure.

  17. mafaldablue 14 maggio 2007 alle 21:18

    ah e comunque , io ho visto tutta la second aserie così, di seguito ed effettivamente è una specie di esperienza psichedelica.

  18. NoodlesD 15 maggio 2007 alle 4:18

    L’idea di allungare Lost sarà l’origine della catastrofe, un X files 2. Già ora come ora a volta sembra che tirino troppo la corda e menino troppo il can per l’aia; figuriamoci se devono intrattenersi per arrivare al 2010! ti saluto! Lost dovrebbe avere altre due stagioni e poi saluti e baci.

  19. utente anonimo 16 maggio 2007 alle 4:14

    ma in realta’ non lo allungano… pare che fossero previsti altri 48 episodi… che saranno divisi in 3 stagioni piu’ brevi del solito.

    Pare eh 😀
    Io ho detto, se mi ammazzano l’hobbit sinceramente mollo.
    Tanto la fiducia l’ho gia’ persa.
    Misato-san

  20. NoodlesD 16 maggio 2007 alle 12:15

    be’ se lo diluiscono così è anche più una fregatura: cioè ci stanno proprio a piglià per il culo, scusate. Allungano i tempi per guadagnarci di più.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: