Noodles Journal

Solo il mio modo di vedere le cose

Ho una mia teoria a proposito di animali domestici che il nostro gatto mi conferma ogni giorno. Sono convinto che siano influenzati dai comportamenti dei loro padroni, che finiscano con l’ereditarne tic e manie. Vincent, il gatto di casa, è un pigro colossale, passa la maggior parte del tempo a dormire (e già questo lo avvicinerebbe al ramo maschile dalla nostra schiatta). Ma l’aspetto più interessante sono le sue decisioni in merito ai luoghi in cui schiacciare pisolini. Va praticamente a periodi (elemento che condivide con noi maschi umani della famiglia, sui periodi intendo, non sui luoghi in cui schiacciare pisolini). Ora è il momento dell’incavo che c’è sotto il barbecue. Ci sta ore là sotto, pure quando piove (che uno dice staresti meglio sotto il patio e non in giardino dove possono colpirti le gocce di pioggia no? Macché. Lui dice che deve stare là senza cuscini e senza nulla, solo col suo cartone. Gli altri luoghi sono: il mobiletto della caldaia (baita invernale per ripararsi dai grandi freddi), sedia a dondolo sul patio (mezze stagioni) alternata (ma raramente, quest’anno però era stranamente gettonatissima) alla sua cesta posta sotto la finestra sul patio, alternata alla tavola che sta fuori il patio (questo vizio gliel’ha fatto prendere la piccola Jackie, che invece in questo periodo dormicchia sul tappeto sul patio davanti alla porta della sala da pranzo – luogo in cui tra l’altro lascia simpatiche nature morte, come lucertole, pantegane e topini. Da un mese a questa parte sembra la cacciatrice della zona, Buffy detta Jackie).

Annunci

8 risposte a “

  1. MissBlum 4 maggio 2007 alle 19:53

    I gatti sono tutti parecchio abitudinari e “a fasi”…da bravi buongustai dell’ozio!

  2. EsterMoidil 4 maggio 2007 alle 20:05

    La mia gatta dorme sul libro di chimica organica… dal che si deduce che non studio molto…

  3. presidenta 5 maggio 2007 alle 17:16

    Di gatti ne abbiamo parlato anche noi. Leggere per credere.
    le sagge zie

  4. latendarossa 6 maggio 2007 alle 11:29

    Ma sei proprio sicuro, che non siano i padroni ad ereditare (involontariamente) vizi e virtù dei loro gatti? Il tuo ama il cinema di Sergio Leone non lo sai? 😀

  5. NoodlesD 6 maggio 2007 alle 12:42

    tenda, no, semplicemente perché io ero pigro e fissato anche prima di avere Vincent. No, a Vince la tv non piace molto, non gliene frega un tubo. ^^

  6. Avag 8 maggio 2007 alle 1:38

    sai vero che jackie ti porta questi omaggi in lucertole e topini come ringraziamento delle cure che riceve, contruibuendo anche al bilancio famigliare.. un barbecue con la sua cacciagione, no? 😉

  7. sarathehutt 9 maggio 2007 alle 11:52

    I gatti vedono cio’ che noi non vediamo. Sono alieni che vivono tra noi, studiandoci e volendoci bene, a volte. Sono gli esseri più intelligenti dell’universo e se scelgono di accoccolarsi in un luogo è perchè quel luogo è IL luogo

  8. NoodlesD 9 maggio 2007 alle 17:21

    @avag, infatti. tant’è che quando portano la cacciagione io poi la faccio sparire non visto da loro, per non offenderne il senso di amicizia gatto/padrone.

    @sara, quoto tutto. Sono l’intelligenza fatta animale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: