Noodles Journal

Solo il mio modo di vedere le cose

The illusionist, Neil Burger

Certo arrivare dopo che ne hanno scritto un po’ tutti… e dopo che sembra che tutti hanno detto ciò che si doveva su questo film – l’hanno già detto inutile stilare paragoni col film di Nolan che tanto questo non ha alcuna pretesa di tracciare un parallellismo tra magia e cinema, tra elementi temporali e sperimentazioni di intreccio esploso? – mi spiace ma l’hanno già scritto.
Mah, dunque, cioè appena sono uscito dalla sala, ieri, pensavo e… – l’hanno già scritto che quel finale che dovrebbe essere un coupe de theatre uno lo anticipa quaranta minuti prima? – sì mi spiace, ma anche questo già è stato scritto (e aggiungerei con una perizia invidiabile da kekkoz, che ha anche scritto forse le parole capitali sul rapporto Illusionist/Prestige).
E poi questo è un film con Ed Norton ma Ed Norton pare che da un po’ di tempo abbia deciso di smettere di impegnarsi sul serio… – l’hanno già scritto che Norton in questo film non brilla? – l’hanno già scritto.
Uffà ma a me che rimane da scrivere? Non posso neanche giocarmi la carta ormonale che a me la Biel non piace poi così tanto. Non sarà brutta, ma non mi pare neanche questa gran sventola… – l’hanno già scritto quant’è bello il rumore delle ruote di una carrozza su una strada antica? quanto ci perdiamo oggi a viaggiare su pneumatici silenziosissimi? ci perdiamo quel rollio così dolce e cullante, così adatto a sottolineare una conversazione amorosa? – No, questo non l’hanno scritto. – Eh, invece secondo me è importante, perché dobbiamo recuperare un po’ della purezza sonora e dialogica in quest’epoca così frenetica e tecnologica, fredda, che avvizzisce – si vabbè mo stai andando fuori dal seminato solo perché non sai che scrivere del film. – Sì, è vero, scusate, ho finito.

p.s. per etica della penna devo sottolineare che l’andamento “ironico” del post l’ho praticamente fregato a un suo magnifico intervento sullo scudetto del Napoli.

Annunci

3 risposte a “The illusionist, Neil Burger

  1. Avag 26 aprile 2007 alle 16:32

    a me la biel pare un clone della scarlett.. cosi’ tanto per dire qualcosa e magari e’ pure nuova! 😉

  2. EsterMoidil 30 aprile 2007 alle 16:27

    Ma sono l’unica alla quale il film non abbia fatto schifo?

  3. utente anonimo 4 agosto 2007 alle 20:51

    Grande Paul Giamatti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: