Noodles Journal

Solo il mio modo di vedere le cose

The same old story

Non mi va neanche di stare tanto a cincischiare. Anche perché poi intendiamoci non che mi dispiaccia che Marty ha vinto. Però in senso assoluto la vedo così: Clint ha firmato un capolavoro, Marty un film bellissimo, anzi bellissimissimo, ma non proprio alla stessa altezza che so di Goodfellas, Taxi driver, Ragin Bull o Age of innocence… giusto per citare un po’ di capolavori. Solo che ovviamente le logiche dell’Oscar sono così. Insomma, avran detto, ma sì dai Clint ha vinto pochi anni fa, poi se no sto Oscar a Scorze quanno glielo damo? Finisce che ci schiatta prima.
Per il resto tutto nella regola, tutto come ce l’aspettavamo. Ma si sa l’Oscar è così. Però diamine neanche una sorpresa (a parte il mancato Oscar come film straniero a Del Toro – li mortacci loro).
Almeno la gufata su Inarritu ha avuto effetto.
E vedere Clint e Ennio (visibilmente emozionatissimo) insieme sul palco (con la benedizione, si spera, di Sergione), l’effetto l’ha fatto, eh.*

*ma dovevano chiamare proprio Celine Dion a rovinare le mOsiche del Maestro?

Annunci

12 risposte a “The same old story

  1. MissBlum 26 febbraio 2007 alle 22:56

    Beh, dai, abbiamo scampato il rischio Inarritu. E’ questo l’importante.

  2. sickfrances 26 febbraio 2007 alle 23:03

    eheh fratè, orgogliosa di aver seguito con te la cerimonia in diretta!
    [che coma stamattina però X_X]

  3. NoodlesD 26 febbraio 2007 alle 23:33

    miss, quello sicuramente!

    sorè, io oggi mi sento tutto scombussolato. non mi ricordo neanche come mi chiamo LOL

  4. carcavallo 27 febbraio 2007 alle 11:48

    In effetti Departed merita di essere premiato più di quanto non lo fossero The Aviator o Gangs of New York. Credo che MS abbia dato il meglio di se proprio nel momento in cui ha smesso di fare film da Oscar.

  5. Avag 27 febbraio 2007 alle 12:39

    condivo il giudizio, a sto punto sarebbe stato piu’ dignitoso per scorsese un’oscar alla carriera che ti fa entrare nell’olimpo dei grandissimi che sono mai stati premiati: sai Hitch, Chaplin..

    cmq ero passata per fare i miei complimenti per il trafiletto dedicato al tuo blog da filmtv! BRAVO :-)))

  6. NoodlesD 27 febbraio 2007 alle 14:00

    @carcavallo, a me Gangs piace moltissimo.

    @avag, e non ci dimentichiamo di Welles.
    cos’è questa cosa di filmtv? 😐 Non ne so nulla..

  7. sarathehutt 27 febbraio 2007 alle 15:04

    Hey NoodlesD, sei consigliato su FilmTV, pagina 40

  8. Avag 27 febbraio 2007 alle 16:39

    battuta sul tempo da sara..
    and the winner is… nooodles! 🙂
    almeno sei andato a comprare il giornale?
    😛

  9. utente anonimo 27 febbraio 2007 alle 19:30

    in questo caso meglio tardi che mai non mi pare un buon sistema.

    Forse era davvero meglio che non prendesse Oscar…

    Bruno.

  10. UnoDiPassaggio 28 febbraio 2007 alle 3:03

    Me ne accorgo adesso. Battuto sul tempo sia da Sara che da Avag. Noodles, ormai sei una blogstar!!! ^^

    P.S. Quanto agli Oscar, se proprio devo dire la mia, l’unico premio che mi abbia veramente soddisfatto, a parte l’ovvia incoronazione della Mirren, è quello alla grandissima Milena Canonero per i costumi di “Marie Antoinette”. E basta.

  11. NoodlesD 28 febbraio 2007 alle 15:11

    … e la Canonero ha ringraziato pure Stanley! 😀

  12. utente anonimo 28 febbraio 2007 alle 18:27

    Infatti, quello a Scorsese è stato più che altro un premio per gli altri mancati capolavaori non riconosciuti dall’academy.
    chaplin77

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: