Noodles Journal

Solo il mio modo di vedere le cose

Paola Barale esordisce al cine-ma. In un corto. L’ho scoperto stasera, era ospite da Bonolis che ha fatto vedere qualche spezzone del corto. M’è sembrato interessante devo dire e la Paola pure brava, uan sorta di Diane Selwyn italica ma altrettanto paranoica e sola (pare abbia pure ricevuto una menzione speciale, cito, “per la sua intensa interpretazione” al Siena Short Film Festival). La storia del corto pare verta sull’ultima donna sopravvissuta a una non ben specificata apocalisse che ha cancellato ogni traccia umana dalla faccia del pianeta. La sua vita scorre tra solitudine, paranoia e angoscia. Le immagini e la regia lasciavano trapelare i sentimenti con precisione devo dire.
Mi chiedo solo se ci si possa fidare dl mio giudizio che nel caso in questione, data l’occasionale (per ora, si spera, almeno io lo spero) attrice, il sottoscritto è disgustosamente di parte essendo per egli la Barale, con la signora Stone, né più né meno che l’immagine stessa della bellezza femminile* per motivi che forse si somigliano: mi è stato fatto notare che tendo spesso a prediligere – sia nel campo sentimentale che in quello divistico – bionde un po’ glaciali, ma sarebbe da aggiungere la non anodina questione della scelta di donne che esprimano in maniera molto forte la loro femminilità, il loro essere donne. Cosa voglia dire questo, onestamente non lo so spiegare a parole, ma so “riconoscerlo” quando lo vedo. E poi capitemi, se nei miei tentativi di “biascichii asinini” nel campo letterario sto cercando di creare un personaggio che esteticamente credo somiglierebbe molto alla Paola… è comprensibile dedurre che 1) il sottoscritto è un demente, con forti problemi a separare realtà e fantasia (Alvy sostienimi); o 2) lo stesso tenta una sublimazione estetico-letteraria delle sue passioni sentimentali-femminili. O magari entrambi i punti insieme.

*la cosa fa spesso storcere il naso a qualcuno ma, permettetemi di fregarmene altamente.

Annunci

2 risposte a “

  1. latendarossa 21 dicembre 2006 alle 19:11

    Più che la notizia in sé, il modo in cui l’hai affrontata…. 😉

  2. NoodlesD 24 dicembre 2006 alle 12:05

    fa tutto parte del piano 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: