Noodles Journal

Solo il mio modo di vedere le cose

Ieri sera si parlava di Miss Italia da Vespa (ebbene sì il vespone è tornato in tv con le sue porte e la musica di Rossella O’Hara. Ahò, ci tocca…). Condividevo una riflessione di Zecchi, secondo cui, ed era evidente anche sullo schermo, due delle miss Italia passate (Kanakis e Viola) erano molto più belle oggi. Questo deriva indubbiamente dal fatto che a diciannove-quindicianni o quanto avevano allora, una donna non è ancora tale (allora ancora meno di oggi), mentre passati i quaranta acquista tutto il fascino prepotente e sicuro di una femmina fatta. Per fortuna è arrivata la democratizzazione della bellezza e oggi le donne, vivaddio, sono fascinose e bellissime anche dopo gli anta. Anzi, molte acquistano. (Tenendo ben presente che questa democratizzazione non vale per chiunque, non voglio rischiare alcuna piaggeria, diciamocelo. Se una è brutta a vent’anni è molto probabile, con rare eccezioni, che lo sarà anche a quaranta; perché se la bellezza sta diventando democratica e intergenerazionale, la bruttezza resta sempre tiranna).
La sostanziale bellezza/fascino nelle donne implica una maturità che nasce già prima. Le donne sono sempre più precoci nello sviluppo – sia fisico che mentale – di noi omini. Ma è anche vero che ultimamente noi stiamo proprio perdendo terreno. Altro aspetto di cui parlava Zecchi (ma dovessi sposarmelo Zecchi? m’avesse pagato una tangente che lo cito continuamente qui?): gli uomini sono intimoriti e le donne giocano un po’ sulla cosa e aspettano forse che l’uomo si prostri. Quasi una “vendetta” storico-ontologica per tutti i secoli di soppressione attuati dal maschio.
La cosa mi tocca da vicino: sono ormai convinto di avere una specie di negazione ontologica nei confronti di qualsiasi tipo di approccio/seduzione. Il guaio è che le donne mi piacciono parecchio, il che rende la cosa invero assai fastidiosa. Le donne tendono a essere più mature, il sottoscritto poi è sempre attratto dalle donne anche più grandi o dalle ragazze che comunque esprimono una sicurezza e un fascino da donne – e ce ne sono, vivaddio. Devo dire che molte delle mie amiche rispondono a questi canoni. Il guaio è che pur desiderando questo “tipo” di donna, ogni volta, quelle rare volte che riesco a convincerle ad avere una relazione col sottoscritto*, devo poi in seguito appurare quanto sia negato nel procedere responsabilmente, essendo io un immaturo cronico.
Dunque, in una sorta di circolo vizioso credo che resterò in questa landa di singletudine forzata e non decisa da me per un tempo rischiosamente illimitato. Magari spezzato da qualche breve frangente che però non farà che confermare la tesi precedente. Una bella seccatura, dobbiamo ammetterlo. Se riuscissi almeno ad accettare la cosa, saremmo già ad una vittoria; ma si sa, più sottrai qualcosa a un essere umano, qualcosa che desidera, più finirà col desiderarla ancora più intensamente e man mano che il tempo passa ne farà una questione di vita, la desidererà all’ennesima potenza.
Un bel casino. Che dovrò decidermi a risolvere. E conoscendomi, la faccenda mi pare terribilmente ardua e foriera di una serie di azioni mancate e neanche messe in pratica.

* detta così sembra un’azione illegale o immorale o è solo una mia impressione?

Annunci

7 risposte a “

  1. mafaldablue 27 settembre 2006 alle 10:10

    a diciannove-quindicianni o quanto avevano allora, una donna non è ancora tale (allora ancora meno di oggi), mentre passati i quaranta acquista tutto il fascino prepotente e sicuro di una femmina fatta.

    noodles, tesoro, tu di’ questa cosa ad una donna intorno ai quaranta e vedi che poi te ne trovi una fila dietro la porta e dovrai distribuire i numeretti come dal salumiere.

  2. latendarossa 27 settembre 2006 alle 22:48

    Beh sono sostanzialmente d’accordo con la tua analisi. Quando si era giovani le nostre coetanee ci snobbavano, attratte com’erano da uomini più grandi di loro (chiedi ad una giovane donna cosa pensa degli uomini della sua età, risponderà che sono ragazzini, immaturi, ecc.). Devo anche dire che però, per quanto riguarda noi maschietti, forse una delle cose positive del passaggio dai venti ai trenta (dove per “venti” intendo la fascia che vai dai 20 anni fino ai 27, 28, 29) è che essendo trentenne acquisisci, oltre a qualche capello bianco, un po’ più di sicurezza e carta da giocare…
    Comuque devo dire, è vero ci sono trentacinqueni/quarantenni che hanno un fascino da vendere… :)))

  3. NoodlesD 27 settembre 2006 alle 23:53

    @mafalda, dici? allora pubblicherò questo post su uno di quei giornali di annunci ^^ mi arriveranno le zitellone però 😐

    @ tenda, sì, okay ma l’idea di aspettare per poter appurare la tua tesi, devo ammettere che non mi convince ^_^

  4. rariel 28 settembre 2006 alle 10:15

    ooh, finalmente un post come si deve!! dove si prendono i numeretti?
    Ciao napulità
    Ro

  5. NoodlesD 28 settembre 2006 alle 14:47

    eeeh li sto stampando LOL

  6. heartshapedbox86 28 settembre 2006 alle 16:16

    Sono sempre stata una sostenitrice della storia che le donne maturano prima degli uomini e blablabla. Così come ho sempre detto che l’uomo della mia vita avrebbe dovuto essere necessariamente un paio, (minimo) d’anni più grande di me. Intanto il mio attuale ragazzo è mio coetaneo – pure più piccolo di qualche mese! – e mi sembra, anzi, certamente è più maturo di me.
    Cominciano a crollarmi le certezze.

    [C’entra con il post sto commento? Uhm..]

  7. NoodlesD 28 settembre 2006 alle 20:30

    be’ non è che queste tendenze debbano essere legge. a volte può accadere l’inverso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: