Noodles Journal

Solo il mio modo di vedere le cose

Tachiguishi retsuden (The amazing Lives of the Fast Food Grifters, Oshii Mamoru) – Orizzonti

Cinquant’anni e passa di storia giapponese letta attraverso la lente del “tachigui”, l’arte di mangiare per strada. Ma il film di Oshii Mamoru non è un documentario in senso stretto, anche se la struttura potrebbe farlo pensare; ma a rigore non è neanche un vero cinema di fiction. Alterna con un furore innovativo e classico insieme anime, foto, immagini reali, tecnica 3D e attori cristallizzati nella loro immagine mossa poi alla stregua di una marionetta. L’aspetto più misterioso di cotanta carne al fuoco sta però in una domanda: perché sorbirsi quasi due ore di questo guazzabuglio di pseudo-storia del mangiare cinese con una voce off persistente che blatera per tutto il tempo, che assomma certo a volte scenette anche carine e slapstick che strappano un mezzo sorriso, ma è davvero troppo poco.
E dire che eravamo entrati in sala carichi di entusiasmo (il mio solo di ritorno, dalle lodi che gli amici mi tessevano di Ghost in the shell, che non ho visto) e invece mi ritrovo questo polpettone di cui mi scuserete ma non ho afferrato troppo la ragione d’essere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: