Noodles Journal

Solo il mio modo di vedere le cose

Qualcuno deve sempre spiegarmi com’è che i manuali di letteratura sono le pagine che più allontanano dalla letteratura stessa. Perché poi a scuola non si fanno che leggere sempre gli stessi brani? Sempre gli stessi canti, poesie, pezzi? E così finisce che non comprendi davvero la geniale architettura del poema di Tasso, non rilevi per niente la meravigliosa direzione registica degli avvenimenti. Specie in questa battaglia finale, dove tutti nodi vengono al pettine, e non solo in senso bellico. E scopri tra l’altro evoluzioni inaspettate, coup de théâtre nella trama e nei rapporti tra i personaggi. E scopri soprattutto – io che sono sempre per la lirica, per l’espressione dell’animo dei personaggi, dei loro tortuosi sentimenti più che della battaglia – una donna che si finge vendicatrice mentendo a se stessa ed è dilaniata dalle spinte contrastanti del suo cuore.
E poi quella battaglia, quei passaggi dall’uno all’altro personaggio, dall’uno all’altro capo del campo o degli schieramenti, organizzati con cristallina maestria: Tasso è un genio nel distribuire la sua materia, nell’alternare episodi sospirosi a brutali scene campali. E ce ne sono, ah se ce ne sono! Perché nessuno scrive mai nei manuali della violenza della Gerusalemme? Roba pulp proprio. Gente fatta a fette, tagliata in due da una spada, cavalli squartati che si accasciano sui loro cavalieri e li calpestano durante la furia e la paura della battaglia. Tasso ha la mirabile capacità di spedirti al centro del campo di guerra e farti sentire il vento dei destrieri che fuggono, lo scintillio delle armi, il cozzare delle armature che si infrangono e resistono a seconda dei casi.
E poi Armida, ancora Armida. Armida che è espressione di sensualità, di contraddizione, di turbamenti sentimentali. Personaggio splendido e modernissimo, pur nel finale… cortese, se vogliamo, restituita al ruolo che la società e la cultura della fine del Cinquecento assegnava alle donne. Ma Armida è una donna a sé nel poema. Pagana, intraprendente e “libera” come Clorinda, ma al tempo stesso più tormentata e “umana”.

Sorse amor contra l’ira, e fe’ palese
che vive il foco suo ch’ascoso tenne.
Le man tre volte a saettar distese,
tre volte essa inchinolla, e si ritenne.
Pur vinse al fin lo sdegno, e l’arco tese
e fe’ volar del suo quadrel le penne.
Lo stral volò, ma con lo strale un voto
súbito uscí, che vada il colpo a vòto. […]
Ma non fu la percossa in van diretta
ch’al cavalier su ‘l duro usbergo è giunta,
duro ben troppo a feminil saetta,
che di pungere in vece ivi si spunta.
Egli le volge il fianco; ella, negletta
esser credendo, e d’ira arsa e compunta,
scocca l’arco piú volte e non fa piaga:
e mentre ella saetta, Amor lei piaga.
“Sí dunque impenetrabile è costui,”
fra sé dicea “che forza ostil non cura?
Vestirebbe mai forse i membri sui
di quel diaspro ond’ei l’alma ha sí dura?
Colpo d’occhio o di man non pote in lui,
di tai tempre è il rigor che lo assecura;
e inerme io vinta sono, e vinta armata:
nemica, amante, egualmente sprezzata.
Or qual arte novella e qual m’avanza
nova forma in cui possa anco mutarmi?
Misera! e nulla aver degg’io speranza
ne’ cavalieri miei, ché veder parmi,
anzi pur veggio, a la costui possanza
tutte le forze frali e tutte l’armi.”
E ben veda de’ suoi campioni estinti
altri giacerne, altri abbattuti e vinti.
Soletta a sua difesa ella non basta,
e già le pare esser prigiona e serva;
né s’assecura (e presso l’arco ha l’asta)
ne l’arme di Diana o di Minerva.
Qual è il timido cigno a cui sovrasta
co ‘l fero artiglio l’aquila proterva,
ch’a terra si rannicchia e china l’ali,
i suoi timidi moti eran cotali.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: