Noodles Journal

Solo il mio modo di vedere le cose

Mission impossible III (J.J. Abrahms, 2006)

Inutile chiedere a questo film più di quello per cui è nato. Che preso come film action fa la sua sporca figura e ammalia e diverte per due ore, con scene fighe ed esplosioni e battute ad hoc, da-cinema-americano-action. Quindi criticarlo su certi aspetti lascia il tempo che trova.
Tuttavia, qualche difettone grosso è innegabile, anche in un’operazione commerciale come questa. Direi due: la scena del litigio in pseudo-romano vulgo con tanto di gesticolamenti a effetto di Cruise e Meyers veramente non si regge. E mi chiedo: a quel punto perché non dare ai due attori anche un trancio di pizza in mano giusto per colorire meglio la scena? Secondo quel finale un po’ tirato via, un po’ troppo rapido.
Ma in tutto ciò c’è però, oltre all’adrenalina e a un paio di scene d’azione girate come Dio comanda [elicottero, Vaticano], un bonus: le brevi apparizioni di Hoffman, che pure in un film mangiasoldi ci infila le sue perle e riesce a rendere minaccioso un personaggio sulla carta bidimensionale.
Direi che si può uscire soddisfatti dal cinema e appagati (anche perché si è entrati sapendo cosa si andava a vedere). Ed è certo migliore del capitolo di Woo, invero troppo scintillante e figo e tirato. Forse ai livelli di De Palma – che pure a me non fa impazzire.

Annunci

3 risposte a “Mission impossible III (J.J. Abrahms, 2006)

  1. Avag 15 maggio 2006 alle 11:07

    l’italica scena mi ha divertito, per il solito stereotipo che di noi hanno gli americani e la pizza non ci sarebbe stata male, il nervoso mi saliva per la nonchalanche con cui picconavano le catacombe! soliti americanazzi senza senso della storia.. 😉

  2. UnoDiPassaggio 15 maggio 2006 alle 14:13

    Alla fine, mi par di capire, hai avuto più di quel che ti aspettavi anche dopo aver letto il mio post. Poco male. In fondo, i problemi sono sempre di chi non si diverte, o di chi non si diverte poi così tanto. ^^

  3. NoodlesD 15 maggio 2006 alle 18:22

    @ avag: be’ sono le due facce di una stessa ignoranza culturale…

    @ uno, precisamente. in fondo ogni tanto è anche bello andare al cinema per due ore di spensierata fracassonaggine ^_^

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: